Wait...

iMac Shop

Per richiedere la rimozione di queste immagini scrivere a [email protected]

BIOGRAFIA

Ilona Staller (vero nome Elena Anna Staller) è nata a Budapest, in Ungheria il 26 novembre del 1951 da una coppia benestante: padre funzionario del Ministero degli Interni e madre ostetrica. Sulle prime Ilona avrebbe voluto studiare medicina o archeologia ma a soli 13 anni incomincio´ già la carriera di fotomodella con la prestigiosa agenzia MTI che gestiva le piu´ famose modelle ungheresi.

Ben presto fini´ con il diventare Miss Ungheria.

Il vero successo arrivo´ pero´ in Italia, quando inizio´ a condurre nei primi anni 70 una trasmissione radiofonica a Radio Luna, una delle primissime Radio Private Italiane con sede a Foggia e a Roma. Fu una trasmissione SHOCK e Ilona fu una delle “responsabili” del mutamento del “comune senso del pudore”.

Da quel momento è nata CICCIOLINA che era la “versione al femminile” dell´appellativo “cicciolino” con il quale ilona chiamava i propri ascoltatori in diretta radiofonica

TRATTO DALLA AUTOBIOGRAFIA UFFICIALE DI ILONA:

“Nel 1979, insieme alla redazione de “il Male”, il famoso giornale satirico, fondai la “Lista dei Sole”, la prima lista verde nella storia italiana. Come capolista iniziai il mio impegno politico aiutando il Partito Radicale nella raccolta delle firme per i referendum contro il nucleare, per i diritti umani e contro la fame nel mondo. Ovviamente parlavo di questi problemi anche durante i miei spettacoli, spesso realizzati per beneficenza, ed inevitabilmente arrivarono le prime denuncie per frenare la mia attività. Grazie alla mia grande popolarità fui invitata in moltissime trasmissioni televisive e radiofoniche ed interpretai molti film che divennero capolavori dell´eros ed aiutarono gli italiani, e non solo loro dal momento che i film si vendevano in tutto il mondo, a superare molti tabù sessuali”.”Aiutai Marco Pannella e gli altri radicali, dal 1985 in poi a raccogliere iscrizioni al suo Partito, e, nel 1987, mi candidai nelle liste radicali per essere eletta al Parlamento Italiano. Nella sola Circoscrizione del Lazio, dove ero candidata, fui eletta con oltre 20.000 preferenze. Avrei voluto baciare uno ad uno tutte queste dolci persone che hanno avuto fiducia in me e mi hanno votata. Così nel 1987 diventai Deputato del Parlamento italiano e le mie immagini fecero il giro del mondo perché era la prima volta che una pornostar entrava in un´aula parlamentare come membro effettivo rimanendovi per 5 anni, insieme a politici come Andreotti e Craxi. Ma io non delusi i miei elettori perché continuai a sostenere, in Parlamento ed in manifestazioni pubbliche, le mie idee contro l´utilizzo dei nucleare, per la libertà sessuale, contro la censura, per l´abrogazione dell’art. 528 c. p. e seguenti (sul comune senso del pudore), per l´amore nelle carceri, per l´informazione sessuale nelle scuole e per un intervento all´interno del Ministero della Sanità per una corretta informazione sull´AIDS senza perdere di vista l´amore. Proposi inoltre una tassa ecologica sulle auto per limitare i danni dello smog e realizzare opere di salvaguardia della natura. Proposi l´abolizione dell’utilizzo degli animali per la produzione delle pellicce e per le sperimentazioni scientifiche. Partecipai anche a numerose manifestazioni contro la pena di morte.”

LINKS

Add comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *