Wait...

L1® Model II – pacchetto a doppio basso con motore audio ToneMatch™: Caratteristiche

AAVV “Roma Alta Moda”

Come Milano-Parigi-New York Fashion Week, anche Alta Moda, Roma ha il suo cd. Contenitore in cartoncino doppio, molto chic, con all’interno le foto delle sfilate. Le canzoni raccolte nei due cd non sono direttamente collegate alle singole sfilate, ma la selezione è di alta qualità. Due cd: “The Show” e “The Party” con all’interno alcune cover adattate al suono delle sfilate: Lisa Ono rifà “Roma Nun Fa la Stupida Stasera”; Jacqueline Taieb, “My Generation” degli Who; Zumo Royal, “Libertango” di Piazzola, Gloster, “Kiss” di Prince. Alta Moda Roma, Luxury Music and Images from Rome’s High Fashion Scene. Per chi non può assistere alle sfilate è un buon modo per recuperare, per chi può assistere è un bel ricordo.

COSTUME NATIONAL “Erotick Tracks”

Dopo La Perla “Private Show” anche Costume National ha prodotto il suo cd, non si tratta di un concept ma di una normale compilation. Quello che invece è straordinario è il packaging pieghevole e ricco di foto, estremamente raffinato. E il contenuto musicale? Post rock, blues elettronico e chill out. Tra le chicche, una poesia recitata in inglese da Asia Argento. Erotick Tracks, Costume National, edizione Nun, un altro tassello nel connubio tra musica e moda, un altro cd scelto da L’Inde Le Palais.

AAVV “!K7”

!K7, mitica etichetta specializzata in musica elettronica, esce con una compilation auto-celebrativa. Cofanetto nero fatto in moquette nera all’esterno e in ritagli di cartoncino col logo traforato all’interno. Molto elegante. Nella versione deluxe, un dvd con altri brani. !K7 contiene nomi di mostri sacri, da Kruder & Dorfmeister, Herbert, Ursula Rucker, a Earl Zinger, Smith & Mighty e Recloose. Un doppio da antologia.

AAVV “Hotel Pelirocco”

Hotel Pelirocco è una sorta di luogo di incontro virtuale per marginali creativi e creativi marginali? Oppure è un vero e proprio hotel? Entrambe le cose. Hotel Pelirocco si trova a Brighton e si rivolge a tutte le sottoculture giovanili legate alla musica. Da oggi Hotel Pelirocco è anche un cd compilation dall’identità forte, sopra le righe, tra pop-rock anni 60, rare groove e avanguardie elettroniche.

Venti brani mixati, venti frutti preziosi di ricerca musicale. Hotel Pelirocco, un palazzo che ospita creativi e musicisti da tutto il mondo. Per saperne di più: www.hotelpelirocco.co.uk. E il gemellaggio con l’Inde le Palais è fatto!

AAVV “Nova Soul 2”

Dopo il successo della prima edizione che conteneva tracce di uk garage e 2step, torna Nova Soul, la doppia compilation di contemporary soul. Più basico e al tempo stesso più moderno del volume 1, Nova Soul 2 contiene: James Hardway, Nathan Haines, Jon Cutler, Hardkandi e tanti altri autori molto ispirati.

Nova Soul 2, distribuzione Audioglobe, 25 brani di cui alcuni inediti da gustare, da ascoltare da sentire profondamente, come nella più vera tradizione soul.

. STEVE BANZARA “La fete savage”

INTERVISTA A STEVE BANZARA, AUTORE DEL DISCO

URSULA RUCKER “Silver or Lead” Ursula Desiré Rucker, lanciata con “Supa Sista”, l’album di debutto, si ripresenta sulla scena con “Silver or Lead”. Quasi una poesia recitata su basi composte dai più diversi artisti: Jazzanova, 4 Hero, The Roots e King Britt. E’ la saggia voce di una donna nera che tocca argomenti come schiavitù, sesso, amore, politica da un punto di vista totalmente immerso nell’universo femminile.

Ursula Rucker, “Silver or Lead”, un cd senza genere, un cd senza tempo.

PEACHES “Fatherfucker” Una donna con la barba in copertina, una donna ferita e sanguinante all’interno. Immagini forti per “Fatherfucker”, il nuovo album di Peaches. Dodici tracce fulminee di elettronica mescolata con lame taglienti di punk e hard core. Tra gli ospiti presenti Iggy Pop.

Testi politicamente scorretti come nel vero stile Punk 77. Peaches, “Fatherfucker”, un album che fa di tutto per non piacere, fa di tutto per suscitare sdegno e ripugnanza nell’ascoltatore. E proprio per questo ci piace.

Emmanuel Santarromana “Métropolitain”

Dopo due compilation curate per la stilista Barbara Bui, e 5 anni di carriera come dj nei locali più in di Parigi, Emmanuel Santarromana esce col suo primo album. Si tratta di un viaggio all’interno della metropolitana parigina dove ogni brano prende il nome e lo stile di ogni stazione: Barbès ha influenze arabe, Les Halles hip-hop, Château Rouge ha influenze africane, Père Lachaise è pop un po’ malinconico, Saint-Germain Des Près è jazzy, Opéra è lirico ed elettronico.

Métropolitain è una visione unica di Parigi, sofisticata, melodica, impressionistica, piena di colori, emozioni e suoni. Emmanuel Santarromana, autore di musica e poesia.

Add comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *